tecnica: matita su carta
dimensioni: cm 21 x 29,7
data ultimazione: 03/04/2002
commento: il disegno, dedicato alla musa della tragedia, Melpomene, si inserisce in un ciclo di nove opere dedicate alle muse e fa parte di un complesso progetto sulla "prospettiva astratta" (il dare un senso di profonditÓ in un disegno astratto utilizzando le regole della prospettiva) culminato nella realizzazione del quadro "Prospettive" che raccoglie i nove disegni. L'autore ha dotato l'opera anche di un secondo titolo, "Il mondo perfetto", per fare riferimento ad un altro tema toccato nell'opera: il difficile equilibrio tra ragione e cuore, tra razionalitÓ ed emotivitÓ, tra ordine e disordine. Nell'opera la razionalitÓ delle forme si sposa, si scontra e ritorna in equilibrio con l'emotivitÓ del colore. Una razionalitÓ fredda, espressa nella forma, si contrappone alla calda emozione sviluppata nel colore. Un insieme di forme perfette, regolari, ordinate si armonizza in uno spazio disordinato, infinito, non ben comprensibile. Il disegno realizza armonia o tragedia generata dalla contemporanea coesistenza di mondi opposti.

di Etienne Pascal


TORNA ALLA HOME PAGE QUADRO PRECEDENTE QUADRO SUCCESSIVO