tecnica: acrilico
dimensioni: cm 50 x 70
data ultimazione: 23/05/2000
commento: rii increspati da profonde venature serpeggiano nel colore. Dal centro un nucleo multicromatico si muove in espansione verso l'infinito spazio blu. Ci troviamo di fronte ad una delle poche opere materiche dell'autore. Solitamente nelle opere di ENRICO il colore molto tirato, liscio. Il quadro in oggetto fa eccezione. Il candido bianco, il caloroso giallo, il carnale rosa dominano poderosamente il movimento ad uscire. Il moto suggerisce anche una terza dimensione al di fuori del piano, per colpire lo spettatore. Il titolo allude ai multipli significati assunti dalla parola "materia" nell'opera d'arte. "Materia" parla di accumulo di materiale cromatico. Il "materiale colore" rimanda alla sostanza con cui si realizzano le opere pittoriche. La pittura chiarisce la "materia" di espressione dell'artista. Il concetto rappresentato afferra il momento della nascita dal nulla della sostanza di cui sono fatti gli oggetti sensibili. In sintesi il quadro rappresenta un arioso "big bang" reale e figurato. La genesi. La creazione. L'opera.

di Etienne Pascal


TORNA ALLA HOME PAGE QUADRO PRECEDENTE QUADRO SUCCESSIVO