tecnica: tempera
dimensioni: cm 50 x 70
anno: 1996
quadro non disponibile
commento: bellissima, quanto sfortunatissima, opera di ENRICO. Dipinto di getto, il quadro Ŕ rimasto persino privo del fondo di preparazione, che ricopre solitamente la tavola. L'autore non l'ha reso disponibile alla vendita proprio perchŔ il colore tendeva a staccarsi. Il tentativo di restauro l'ha in parte danneggiato modificandone l'aspetto. L'angolo inferiore destro si Ŕ spezzato con una caduta accidentale, ed Ŕ stato successivamente incollato. Una serie di vicissitudini, tali da rammentare quelle del "Cenacolo" di Leonardo. Come tutte le opere maledette Ŕ bellissima, di grande intensitÓ emotiva. Il quadro arde in una "Fornace". Espressione dell'irrefrenabile impulso creativo che l'ha prodotta. Il pittore doveva dipingere, per esprimere senza indugio quella folla di passioni, accumulate nella propria interioritÓ. "La Fornace" rappresenta il fuoco creativo interiore. L'indomabile impulso arde, urla, potentemente si agita per fornirci: l'opera. Passione, forza del colore, intensitÓ espressiva. "La Fornace" ha in sÚ l'impeto dell'atto creativo, tutto.

di Etienne Pascal


TORNA ALLA HOME PAGE QUADRO PRECEDENTE QUADRO SUCCESSIVO