tecnica: acrilico
dimensioni: cm 50 x 70
anno: 1998
proprietÓ: famiglia Mazzoli
commento: al centro dell'opera troneggia un albero spoglio. Richiamo all'inverno, al silenzio, al gelo. Il paesaggio improbabile con vivaci colori si pone in antagonismo estivo. Porta allegria, urla festose, calore. In alto a sinistra accompagnano due caldi frutti rossi. Sulla destra il sole giallo sembra piovere su un'area verde. Linee azzurre di linfa vitale risalgono il tronco in contraddizione con gli spogli rami autunnali. Il verde vivace profuma di primavera. La vita sboccia. Le radici, come l'interno del tronco, sono visibili attraverso trasparenze immaginarie. Afflati verdi galleggiano nell'aria in un cielo fiabescamente rosa. Una produzione figurativo-fantastica. Nell'opera Ŕ contemporaneamente: autunno e primavera, reale-irreale, trasparente ed impenetrabile alla luce. "L'albero" Ŕ indubbiamente un esperimento figurativo dell'autore. Un'opera a sÚ diversa da tutte le altre. Il tema Ŕ il rapporto fra figura e astrazione. Tramite l'immaginario le figure possono assumere significati differenti e anche contrapposti. La mente trasforma la realtÓ in mutevoli concetti.
Il quadro fu danneggiato dal corniciaio nella parte inferiore e, successivamente, restaurato.

di Etienne Pascal


TORNA ALLA HOME PAGE QUADRO PRECEDENTE QUADRO SUCCESSIVO