Ecografia in Ostetricia e Ginecologia: Informazioni e Immagini

INDICE

Introduzione

 

Informazioni Utili

Ricerche nel sito 

 

 L'Autore

Calcoli Ostetrici

 


 

Ecografia Tridimensionale 3D in Ostetricia e Ginecologia (Ob Gyn)

                   

a cura del Dott. Floriano Petrone     

PEMESSA

Lo sviluppo dell'eco 3D  ob gyn,  iniziato  nel anno 2000  fu subito ostacolato dall'opinione di alcuni autorevoli esperti di ecografia ostetrico ginecologica nazionali, che non essendo ancora in grado comprendere  e gestire questa nuova tecnica,  relegarono  il suo ruolo a sole limitate applicazioni di scarso interesse clinico. 

Ci sono voluti  molti anni e ciò non ostante  ancora oggi non si è ancora compreso del tutto,  il  ruolo di questa tecnica.

Io scrissi questo articolo, per la prima volta, nel 1999,  avendo avuto la fortuna di poter lavorare sul primo leggendario  "vero" apparecchio ecografico 3d:   il Voluson  Sonoace  della Medison,  compresi subito le notevoli potenzialità di questa tecnica.  Ed è così che ho avuto modo di scoprire tra i primi, ogni utile applicazione di questa tecnica.

 

Tecnica                           

Caratteristiche

Immagini

 

Tecnica

 l'Ecografia Tridimensionale   deriva dalla tecnologia dei nuovi microprocessori sempre più veloci, nonche' dal perfezionamento del software 3D.

Grazie a  Tale software si possono addirittura utilizzare semplicemente, le stesse sonde del 2D, pur  tuttavia con sonde dedicate 3D i risultati sono migliori. Inoltre Grazie alla velocità e potenza dei nuovi Processori, le immagini in 3D possono essere elaborate in Real Time, ( cosiddetto 3D Live o 4D) 

Un esempio di software per il 3D in uso su diversi Apparecchi Ecografici dotati di funzione 3D, ad esempio: PHILIPS, MEDISON, GE,  e' il : 3D Wiew.  Un software dotato di una finestra di acqusizione in cui dopo aver posizionato il box 3D sul particolare che interessa studiare, si clicca sullo pulsante Start 3D dell'ecografo, quindi manualmente (free-hand) o automaticamente, (secondo il tipo sonda) si effettua una scansione lungo il piano scelto, in senso antero-posteriore, o cranio-caudale, a seconda se la scansione e longitudinale o trasversale, il computer elabora rapidamente le immagini correggendo  automaticamente le sfasature dovute alla mano dell'operatore, si ottengono così 4 immagini, le prime tre, dette Multiplanari, sono elaborazioni sui tre piani dello spazio. Si ottiene così anche il piano coronale, che è una scansione non ottenibile con il 2D. L'Operatore può variare entro certi limiti i criteri di elaborazione, modificando le dimensioni, il piano di scansione, i contorni,  ecc. si possono con l'opzione "CUT 3D" togliere le parti che non interessano, il tutto con risultati molto interessanti.

 

Esempi di Immagini Ecografiche tridimensionali 3D e 4D

 

3D Move e 4D

3D in Ginecologia

3D in Ostetricia

     

   
     

Altre Immagini 3D I Trimestre

12w 05_5.JPG

Altre Immagini 3D II Trimestre

20+4w_20.JPG

Altre  Immagini 3D III Trimestre

29W+4G4.JPG

 

  

 

 

  

Questa pagina è stata aggiornata il 06/07/2015


Ecografia: Il miracolo della vita umana

 

Questa Pagina fa parte del sito di Ecografia  ed è stata aggiornata il : 06/07/2015

 

 Ecografia Il primo Sito Italiano di Ecografia In Ostetricia e Ginecologia: già in internet dal 2000.

Tante immagini e Tante informazioni.

 

 

Ecografia:  

 

 

  Il materiale contenuto in queste pagine è soggetto a limitazioni di copyright tuttavia può essere copiato, riprodotto o duplicato, a patto che sia fatta la citazione della Fonte con Link al sito. http://digilander.libero.it/ecografia

Autore: Dr. Floriano Petrone

petflo@iol.it