Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

 

 

 

Buco nell'ozono

 

 

 

 

L'ozono  ( O3 ) è un gas formato da tre atomi di ossigeno.  Si forma in natura nella stratosfera a partire dall'ossigeno grazie alle scariche elettriche dei fulmini e delle radiazioni ultraviolette (UV).  L'ozono per la sua formazione utilizza la radiazioni UV meno energetiche ma  riesce ad intercettare anche le radiazioni più energetiche e più penetranti impedendo  loro di raggiungere la superficie terrestre.  Alcuni scienziati nel 1985 hanno rilevato che in meno di 10 anni l'ozono presente nella stratosfera al Polo Sud era diminuito del 40%.  Nel  1989 gli scienziati scoprirono un'altra diminuzione dell'ozono sul Polo Nord .  Lo strato dell'ozono risultava assottigliato in corrispondenza dei due Poli e questo fenomeno viene oggi comunemente conosciuto come buco nell'ozono. I principali responsabili del buco nell'ozono sarebbero i clorofluorocarburi  (CFC ), gas utilizzati negli impianti frigoriferi , nelle bombolette spray, nei condizionatori , ecc. Questi CFC , una volta liberi,raggiungono  la stratosfera dove vengono decomposti dalle radiazioni UV liberando un atomo di cloro in grado di distruggere mediante un processo a catena migliaia e migliaia di molecole do ozono.  La diminuzione dello strato di ozono determina così un aumento del numero delle radiazioni UV che raggiungono la Terra determinando problemi per l'uomo e per gli ecosistemi.  Per quanto riguarda l'uomo aumenterà il numero dei tumori della pelle e delle malattie agli occhi.  Per quanto riguarda gli ecosistemi si verificheranno danni alle coltivazioni e verrà distrutto il fitoplancton alla base delle catene alimentari degli oceani.

 

 

                                                                                                                               Meccanismo attraverso cui  i CFC

                                                                                                                                     distruggono l'ozono atmosferico

 

                                                  

 

                                                                

 

                                                                          Parissa Oskorouchi