Teredo cfr. navalis Linneo,1758

a-p= 5; u-v = 5,5; l-t = 8- Venezia - isola di Sant'Elena

Occorre precisare innanzitutto che questa specie facilmente confondibile con altre affini, a meno che non siano disponibili altre parti della conchiglia oltre alle valve per una compiuta determinazione; per questa ragione l'esemplare viene presentato con la formula dubitativa. Si tratta di molluschi perforatori del legno estremamente comuni; solo una piccola porzione delle parti molli contenuta dalle valve, di foggia singolare, dalle quali diparte un tubo calcareo talora lunghissimo (fino a 30 cm), terminante con due ulteriori parti

dette "palette". Le palette costituiscono, appunto, un carattere distintivo pi preciso fra le diverse specie; purtroppo il lungo tubo normalmente molto pi fragile del substrato ligneo in cui si trova, e non dunque agevole recuperare un esemplare completo, e nemmeno riuscire a procurare le valve e le palette dello stesso esemplare, a meno di applicarsi con una pazienza che di solito non attiene al raccoglitore di conchiglie spiaggiate. invece molto facile reperire frammenti di legno spiaggiati, in cui alloggino anche decine di esemplari di Teredo, specialmente tra il materiale trasportato per la laguna.
La forma delle valve molto particolare. Il colore bianco uniforme.

Teredinidae