ISOLE JONIE
© Roberto Breschi
Sommario. Le Isole Jonie, o Eptaneso, già veneziane fino alla caduta della Serenissima, costituirono dal 1800 al 1817, escluso il periodo dell’occupazione francese (1807-15), una repubblica indipendente. Nel 1817 fu esteso sull’Eptaneso il protettorato britannico e nel 1864 le isole furono unite alla Grecia. Il leone di San Marco sulla bandiera ricordava Venezia.


Repubblica delle Isole Jonie, Eptaneso,
Eptanesou Politeia, Ionoi Nesoi,
1800-1807 e 1815-1817


Prima bandiera di un territorio ellenico indipendente nella storia della Grecia moderna. Adottata nel 1800 fu abolita nel 1807 con l'arrivo dei francesi; ripresa il 5 maggio 1815 e modificata il 2 maggio 1817. Il leone di San Marco, molto spesso raffigurato rivoltato, ricordava l'antica appartenenza alla Serenissima e reggeva una bibbia chiusa su sette frecce che simboleggiavano le isole (Corfù, Cefalonia, Zante, Santa Maura, Itaca, Cerigo e Paxo). La bandiera è spesso rappresentata erroneamente senza la bordura rossa, che in realtà fu presente fin dall'inizio, su tre o quattro lati.


Unione delle Isole Jonie, Kratos ton Enomenon Ionion Neson, 1817-1864


Il 2 maggio 1817 venne formalizzato il protettorato britannico sulle isole - in realtà già operante dal 1815 - sulle isole e fu aggiunto l'Union Jack sulla bandiera, ove Il leone appare in posizione araldicamente corretta. La bandiera fu abolita con l'annessione alla Grecia (2 gennaio 1864).


> GRECIA
Bibliografia
Vexilla Italica, X, 1983 e XI, 1984 - Hellenikes Semaies, Atene 1997







MONTE SANTO
© Roberto Breschi
Sommario. Il Monte Santo (Hághion Óros) o Monte Athos è una piccola millenaria repubblica monastica semi-indipendente in territorio greco, popolata da monaci ortodossi, che conobbe il massimo splendore nel XIII secolo. Nonostante alcuni periodi di decadenza, l’autonomia della comunità fu riconosciuta perfino dagli ottomani.


Monte Athos, Hághion Óros Athos, da epoca imprecisata



Il vessillo giallo-oro con aquila bicipite alzato comunemente sui monasteri del Monte Athos è quello della chiesa ortodossa. L'aquila, sormontata da corona bizantina, con globo e croce negli artigli, sempre raffigurata secondo la tradizione bizantina, ha tuttavia mostrato nel corso degli anni qualche variazione artistica. Proporzioni 2/3, ma talora il drappo è esposto verticalmente, allungato e con l'emblema ruotato di 90°.


> GRECIA
Bibliografia
Flag Bull., 126, 1988