Relazioni > Microbiologia  
Fotobatteri
Prioni
C. tetani
.
Contact


Cerca nel sito:

Site
Map
By FreeFind
Sito spostato su
MolecularLab.it
Fotobatteri  
Fotobatteri   Raramente in natura si è trovata acqua sterile: l'acqua di fiumi, paludi, l'acqua degli oceani contiene sempre batteri chi più, chi meno. Questi batteri non sono in genere patogeni per l'uomo. Alcuni di essi hanno l'interessante caratteristica di produrre, in determinate condizioni, luce. La bioluminescenza è presente anche nei funghi, nei dinoflagellati, in differenti tipi d'invertebrati e alcuni pesci. Negli animali, la bioluminescenza può' essere una proprietà intrinseca della specie oppure essere causata da batteri luminescenti..

Prioni  
Prioni   La denominazione di "virus lenti" stata assegnata a quei virus che richiedono lunghi periodi di infezione (spesso anni) prima che la malattia si manifesti. Appartengono al genere dei virus lenti anche i prioni.
Con il termine s’intende una classe d’agenti infettivi distinta da virus, batteri, funghi, e altri agenti patogeni noti.
Studi condotti sull’agente infettante dello scrapie (una malattia neurodegenerativa), hanno dimostrato che era privo di acidi nucleici e consisteva soprattutto in proteine..

Clostridium tetani  
Clostridium tetani   Il genere Clostridium (83 specie classificate), comprende un'ampia gamma di batteri Gram positivi,di forma bastoncellare, sporigeni, immobili o mobili per ciglia peritriche. I clostridi sono batteri di tipo anaerobio con metabolismo di tipo fermentativo. Questi batteri dal punto di vista biochimico sono molto attivi: attaccano le sostanze organiche come la cellulosa, l'amido,proteine con produzione di etanolo, acido acetico e gas come CO2, H2S. I clostridi si trovano comunemente nel suolo, nell'intestino dell'uomo e degli animali..
. Tecnologie Biomolecolari
. Enzimologia
. Tecniche
. Banche cDNA genomiche
. Proteine eterologhe
. Functional Genomics