Marte in quinta casa
Anzitutto vogliamo essere noi stessi in questo momento e dimostrarlo agli altri. Pieni di energie, vogliamo affermare, gridare al mondo la nostra personalità. Non ce la sentiamo di negarci nulla, di disciplinarci, di rimandare le soddisfazioni o di anteporre qualcuno a noi stessi. Comunque non è un transito che comporti conflitti, salvo che le circostanze, o anche noi stessi, ci impediscano di affermare il proprio io. Spesso questa energia è più probabile che si esprima nel gioco o negli sport, perché questa è la casa del divertimento oltre che dell’autoespressione. In effetti, se pratichiamo attività atletiche è un periodo di successo e serve a sfogare le energie di questo transito. Siamo più competitivi del solito e non solo in questo campo, ma la nostra aggressività è di tipo relativamente bonario perché la quinta casa non è la casa di una violenta esasperazione del nostro ego. In amore abbiamo forti appetiti, sappiamo quello che vogliamo e ci diamo da fare per ottenerlo. Un amplesso ci soddisfa molto di più di una romantica cena a lume di candela. Siamo inclini ad esprimerci attraverso il sesso, quantunque il transito non sia tanto potente da apportare una nuova relazione sessuale. Possono esserci conflitti seri, ma non gravi, con i figli (se ne abbiamo): più che altro è possibile che non riusciamo a controllarli. Come in altri transiti di Marte, bisogna utilizzare le energie che esso ci dà; in altre parole, diamoci da fare. Stiamo comunque attenti alla possibilità di incidenti perché, qualche rara volta, questo transito indica incidenti per i nostri bambini. L’unica vera pecca è che non abbiamo sufficiente autodisciplina per fare anche le cose che non ci va di fare. E applicarci a un lavoro che non ci interessa è molto duro. Meglio lasciare che le nostre energie scorrano in una direzione che ci soddisfa.