Luna in terza casa
In questo periodo le comunicazioni con gli altri tendono ad essere molto soggettive, colorate da considerazioni personali, non sempre fedeli alla realtà dei fatti. D’altra parte, siamo portati a un tipo di comunicazione «viscerale», cioè alla comunicazione di argomenti importanti attraverso sensazioni ed emozioni. Conversazioni casuali con altre persone possono ora assumere una profondità emozionale tale da renderle molto importanti. Non siamo soddisfatti della faccia superficiale che gli altri ci mostrano, né siamo disposti a mostrare agli altri i nostri lati me no impegnati, perciò se riusciamo a controllare razionalmente le emozioni e a non perdere l’obiettività, questo può essere un periodo di comunicazioni davvero significative. Un altro rischio di questo transito è che il nostro pensiero venga ad essere eccessivamente influenzato da esperienze passate, abitudini e reazioni a impulsi indefinibili suscitati da altri. La terza casa è la casa del mondo quotidiano che di solito diamo per scontato ed è perciò soggetto a comportamenti automatici. In genere va tutto liscio, ma in questo momento c’è il pericolo di fare cattiva impressione su qualcuno se noi reagiamo automaticamente, anziché riflettere, a quanto la situazione richiede. Il problema si pone particolarmente con i conoscenti occasionali e con i parenti.