La via francigena e San Nicolao

Per via francigena  o Romea si intende la principale direttrice di strade attraversate dai pellegrini durante il basso medioevo dal nord Europa in direzione di Roma e di Gerusalemme. Questo percorso venne documentato per la prima volta nel 994 nel diario tenuto da Sigerico, arcivescovo di Canterbury, di ritorno da Roma e oggi è stato assunto come itinerario culturale dal Consiglio d'Europa. Tale percorso attraversa la provincia di La Spezia per un breve tratto, che va da Ortonovo a Santo Stefano Magra, incontrando i comuni di Castelnuovo Magra e Sarzana ma l'itinerario principale aveva delle importanti diramazioni: una di queste è quella verso Santiago di Campostela: i pellegrini attraversando la costa ligure in direzione ovest potevano scegliere una via terrestre in luogo di quella marittima. Nodo viario più importante in questa parte della diramazione è San Nicolao, sull'antica Via Aurelia dove c'era una stazione stradale con ospitale per i viandanti.

 

Il monte San Nicolao (847 m sul livello del mare), sopra il passo del Bracco deve la sua denominazione alla presenza nel sito di una chiesa, di cui sono visibili i ruderi, intitolata non a caso a San Nicola di Bari (XI-XII secolo), il santo taumaturgo che risuscitava i viandanti assassinati. La località, indicata in epoca tardo romana con Alpe Pennino e successivamente con Pietra colica, era il crocevia tra l'Aurelia e la strada di Pietra Spaccata provenienti rispettivamente da Sestri Levante e da Levanto, che qua si univano nella via di comunicazione per Piacenza, alla quale si arrivava dopo aver superato il passo di Cento Croci.

              

La chiesa di San Nicolao, interessante esempio di architettura romanica, ad unica navata e databile al 1200 fu distrutta da un incendio nel XVI secolo. I suoi ruderi sono oggi oggetto di studi da parte dell'Università di Siena. Il sito è raggiungibile attraverso una panoramica passeggiata a piedi con partenza dal Valico della Mola,  lungo un sentiero di media difficoltà e di un'ora circa di marcia (percorso consiglaito), oppure in pochi minuti dalla Statale n, 1 località Bracco, area ripetitore Rai.