Crepuscoli viola

 


Crepuscoli viola porto in me, dall'origine,
vergini nude, che giocano con centauri galoppanti...
Giorni di sole gialli con magnifici sguardi,
solo i raggi del sole degnamente festeggiano un tenero corpo di donna ...
L'uomo non Ŕ venuto, non c'Ŕ mai stato, mai ci sarÓ ...
L'uomo Ŕ uno specchio fallace, che la figlia del sole getta furiosa contro 
                                         [il fianco della rupe,
l'uomo Ŕ una menzogna, che non capiscono i bimbi innocenti,
l'uomo Ŕ un frutto marcio, che disdegnano le labbra fiere. 

Sorelle care, venite in alto, s¨ sulle rocce pi¨ salde,
siamo tutte guerriere, eroine, amazzoni,
occhi innocenti, fronti di cielo, larve di rosa,
ondate grevi e uccelli smarriti,
siamo i rossi meno attesi e pi¨ profondi,
macchie di tigre, corde tese, stelle senza vertigine.