Mary McNeely



Viandante, 
amare Ŕ ritrovare la propria anima 
attraverso l'anima dell'amato. 
Quando l'amato si ritrae dalla tua anima 
allora la sua anima tu l'hai perduta. 
Sta scritto: "Ho un amico, 
ma il mio dolore non ha amici". 
Di qui i miei lunghi anni di solitudine nella casa di mio padre, 
nel tentativo di riavermi, 
e di mutare il mio dolore in superiore coscienza. 
Ma c'era mio padre coi suoi dolori, 
seduto sotto il cedro, 
un'immagine che finý per entrarmi nel cuore 
portandovi una quiete infinita. 
Oh, voi anime che avete reso la vita 
fragrante e bianca come tuberose 
che spuntano dalla nera terra, 
eterno riposo!