Petit il poeta



Semi in un baccello secco, tic, tic, tic, 
tic, tic, tic, come atomi in lotta -
lievi giambi suscitati dalla brezza -
ma il pino ne fa una sinfonia. 
Ottave, villanelle, rondelli, rond˛, 
profusione di ballate sullo stesso tema antico: 
le nevi e le rose di ieri sono svanite, 
che cos'Ŕ l'amore se non una rosa che sfiorisce? 
La vita intorno a me nel villaggio:
tragedia, commedia, valore e veritÓ, 
coraggio, costanza, eroismo, caduta -
tutto sul telaio, e che disegni! 
Boschi, prati, ruscelli e fiumi -
cieco a tutto ci˛, tutta la vita. 
Ottave, villanelle, rondelli, rond˛, 
semi in un baccello secco, tic, tic, tic, 
tic, tic, tic, che umili giambi, 
mentre Omero e Whitman ruggivano nei pini?