Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

 

 

Stencil

Metodi e suggerimenti per decorare

 

"Stencil" significa letteralmente stampino, una sagoma cioè ritagliata in un foglio di cartoncino o plastica, in modo da riprodurre un disegno, che andrà poi stampato su qualsiasi superficie. Con questa tecnica è possibile realizzare qualsiasi elemento decorativo per rinnovare e decorare stoffe, pareti, pavimenti, vasi, mobili e vari altri oggetti. Lo stencil  permette ad esempio di personalizzare una festa di compleanno: dipingendo i biglietti d'invito, decorando la tavola e l'ambiente, creando i regali. E' un metodo decorativo facile che richiede solo un po' di pazienza e precisione. Un gioco stimolante che permette anche a chi non ha particolari attitudini artistiche di realizzare lavori molto belli. Per lo stencil servono pochi materiali.

Colori: Si usano colori diversi secondo le superfici o i materiali che si vorranno decorare. Per la stoffa si usano i colori per stoffa coprenti. Per la carta si usano i colori a tempera o i colori acrilici che daranno maggior brillantezza al lavoro. Tutti questi colori non devono mai essere diluiti con l'acqua ma usati così come escono dal tubetto o dal barattolo.

Pennelli: I pennelli per lo stencil sono tronchi; hanno setole molto fitte e compatte; di solito hanno l'impugnatura a pomello che permette una buona presa. Serviranno più pennelli perchè ne va usato uno per ciascun colore.

Piattino in ceramica

Spugna naturale: Reperibile in farmacia o nei negozi di articoli sanitari.

Panno spugna: Quello che si usa per pulire in cucina.

Per fare uno stencil non è necessario ricorrere a figure complicate: si può partire anche da elementi semplici, da oggetti che si trovano in casa. Gli stampini per i biscotti sono perfetti per degli stencil geometrici; basta riportarli su un foglio ricalcandone la forma e poi procedere al ritaglio della mascherina. Saranno particolarmente adatti per decorare strofinacci, tovagliette all'americana e così via. La creazione di uno stencil non deve necessariamente nascere dalla nostra creatività: se così fosse sarebbe un vero problema per tutte quelle persone che si dichiarano assolutamente prive di fantasia, ma che amano comunque creare. Fortunatamente si possono utilizzare anche immagini già esistenti: figure che ci sono particolarmente piaciute o che ci hanno colpito e che vorremmo trasformare in motivi decorativi. Basterà seguire qualche semplice accorgimento. Quando si sceglie o si cerca un motivo è bene innanzitutto operare una prima cernita. Converrà scartare soggetti troppo astratti o troppo vaghi, con contorni poco definiti o carichi di particolari piccoli e complessi. Di conseguenza la scelta cadrà su motivi ben definiti ed equilibrati. Se si vuole trasformare una figura complessa in una mascherina, cercate di semplificare l'immagine e di individuarne i motivi essenziali. Non pretendete di realizzare una copia esatta all'originale: non la otterrete con lo stencil. 

IL MATERIALE PER LA COSTRUZIONE DI UNO STENCIL

Avendo il disegno a disposizione, si può passare al suo trasferimento su una mascherina. Di grande importanza è la scelta del materiale da impiegare per la costruzione degli stencil, poichè da ciò dipendono sia l'affidabilità della mascherina sia la durata nel tempo. I materiali possono essere diversi in base alla loro funzione e alle loro caratteristiche, ma a mio parere l'acetato ed i fogli da disegno semitrasparenti sono i più funzionali.

Acetato: sono fogli sottili di plastica usati solitamente per le fotocopiatrici e quindi si possono acquistare in tutte le cartolerie. L'acetato è praticamente indistruttibile e perfettamente impermeabile: questo permette di utilizzarlo all'infinito; inoltre, essendo trasparente, permette di controllare, in fase di decorazione, lo stencil che si sta creando. Purtroppo l'operazione di taglio risulta un po' difficoltosa perchè questi tendono a rompersi con molta facilità: infatti , trattandosi di una superficie lucida e liscia, il taglierino scivola via molto facilmente uscendo dalla traiettoria. In commercio esiste un tipo di acetato più consistente che renderà la mascherina più compatta e maneggevole.

Fogli da disegno semitrasparenti: opachi da un lato e lucidi dall'altro, possono costituire una buona variante agli acetati. Infatti, essendo meno scivoloso, il lato opaco è decisamente più facile da tagliare.

La tecnica di trasferimento di un disegno su uno stencil è molto semplice e veloce. Infatti essendo trasparenti basta sovrapporli alla figura per ricalcarne i contorni. Usare esclusivamente gli appositi pennarelli da lucido a punta fine che asciugano in poco tempo e sono indelebili, quindi non sbavano e non si cancellano.

RITAGLIARE LA MASCHERINA

Il ritaglio di uno stencil è la fase tecnicamente più difficile ed il compito richiede abilità e pazienza. Per ritagliare in modo accurato e preciso uno stencil, l'unico strumento adaguato è il taglierino e ne esistono di due tipi.

Taglierino da sottosquadra: ha una punta molto acuminata ed il manico a stilo. E' particolarmente adatto per tagliare parti articolate e decisamente complicate, perchè fa perno solo sulla punta: questo gli permette di ruotare intorno a linee curve senza sfibrare la superficie. Si impugna come una penna proprio per sfruttare la sua maneggevolezza.

Taglierino da riga e squadra: è più grande sia la lama, che poggia quasi per intero sulla superficie, sia il manico. Quest'ultimo va impugnato come un coltello da tavola ed è adatto più che atro per figure geometriche e linee rette, ma non per le linee curve.

Durante la fase d'intaglio un piano d'appoggio è assolutamente necessario: per proteggere il tavolo di lavoro, per preservare la lama del taglierino che dev'essere sempre affilata. Sono particolarmente adatti il legno e il cartone compresso. Perchè il foglio di carta non perda consistenza e quindi sfugga o si rompa durante gli intagli successivi, conviene cominciare sempre dai fori più piccoli. Di fronte a punti particolarmente difficili da tagliare, fate ruotare il foglio in modo che accompagni e faciliti il movimento del taglierino. Può accadere, e non di rado, che nel ritagliare uno stencil si vada fuori traccia, lacerando parti non desiderate. In questi casi si può rimediare direttamente in fase di decorazione, spruzzando l'adesivo riposizionabile.

LA TECNICA

Esistono numerose tecniche di decorazione, ognuna delle quali permette di creare effetti ed atmosfere assai diversificati. Pennelli, spugna, colori a spruzzo .....basta scegliere e poi potrete divertirvi a decorare mobili, pareti, stoffe, oggetti .....insomma quasi tutto.

Pennelli: Versare piccole quantità di colore su un piattino e preparare un bicchiere con acqua pulita. Quindi intingere il pennello nel colore, assicurandosi che le setole siano appena umide. Stendere il colore con pennellate rapide facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti, specialmente negli angoli della mascherina. Quando si cambia colore bisogna ricordarsi di fare lo stesso anche con il pennello e l'acqua, specialmente se i colori sono in contrasto.

Spugna: Procurarsi un contenitore molto basso e riempirlo con un dito d'acqua, poi vicino preparare il colore in modo che sia tutto pronto. Quindi inumidire la spugna immergendola nell'acqua, fino a saturazione completa e poi strizzarla forte finchè non goccioli più. Una volta preparata la spugna, impugnarla in modo da lasciarne solo un angolo libero, quello con cui si lavorerà e prendere il colore preparato, ricordandosi di non diluirlo. Procedere poi alla stesura del colore. Se non si è sicuri della densità del colore effettuare una prova su di un foglio prima di procedere alla decorazione vera e propria.

Colori a spruzzo: Posizionare la mascherina servendosi, se si tratta di motivi ripetuti, di un metro, in modo da misurare la distanza esatta, quindi fissarla alla mascherina con lo spray adesivo. Chiudere eventuali finestre attraverso le quali non si vuole che passi il colore con dello scotch plastificato. Proteggere tutte le zone circostanti la mascherina con dei fogli di giornali fissati con nastro adesivo evitando che si sporchino parti non desiderate. Se si lavora  su una superficie verticale, piegare un foglio e fissarlo sotto lo stencil in modo da formare un piano inclinato che raccoglierà il colore che cola durante lo spruzzo ed eviterà di sporcare per terra. Procedere tranquillamente allo spruzzo con le bombolette.

 

Home Page

LE MILLE BOLLE BLU ringrazia per la grafica:

www.graphicsbypennyparker.com/