Piccolo dizionario di italiano

 

A casa, con gli amici, a scuola, si usano molto spesso sempre le solite parole. Ci si accorge però di restare perplessi leggendo un articolo di giornale, scorrendo un libro o ascoltando un uomo di cultura che parla in tv. Un buon esercizio sarebbe imparare una parola nuova ogni giorno. 

Aborrýre: avere in avversione qualcuno o qualcosa.
Sinonimi: detestare, odiare, disprezzare, esecrare, rifuggire.
Esempi: aborrire le meschinità.

Accìdia: malinconica e inerte indifferenza verso ogni forma d'azione.
Sinonimi: inerzia, pigrizia, indolenza, ignavia, infingardaggine, poltroneria, svogliatezza.
Esempi: la sua accidia era un'offesa nei confronti di chi si dava tanto da fare per coinvolgerlo.

Acribýa: precisione scrupolosa, osservanza delle regole.
Sinonimi: accuratezza, meticolosità.
Esempi: è ambito da tutti i gruppi di studio per la sua acribia.

Aleatorio: che Ŕ soggetto alla sorte
Sinonimi: incerto, dubbio, insicuro, vago, incalcolabile, arrischiato, azzardato
Esempi: progetto aleatorio, contratto aleatorio.

AntitŔtico: che costituisce un contrasto o una contrapposizione.
Sinonimi: opposto, contrapposto, contrario, contrastante, contraddittorio.
Esempi: due principi antitetici.

Apodìttico: che non ha bisogno di dimostrazioni.
Sinonimi: evidente, logico, rigoroso, irrefutabile.
Esempi: verità apodittica.

Apòlogo: favola allegorica, breve racconto con fini morali.
Sinonimi: allegoria, favola, parabola.
Esempi: era un vecchio saggio famoso per i suoi apologhi.

Appannàggio: compenso fisso, dote; prerogativa, diritto.
Sinonimi: entrata, retribuzione, introito; prerogativa, privilegio, proprietà.
Esempi: appannaggio dei sovrani; le preoccupazioni sono appannaggio dei genitori.

Arrogàrsi: attribuirsi qualcosa senza averne diritto.
Sinonimi: attribuirsi, appropriarsi, impossessarsi, impadronirsi, avocarsi, pretendere. Esempi: arrogarsi un titolo, arrogarsi un merito, arrogarsi un diritto.

Asserire: sostenere con vigore, affermare una cosa come vera.
Sinonimi: dichiarare, confermare, attestare, garantire, assicurare.
Esempi: non poteva che asserire di essere stato male per giustificare la sua assenza.

Astrùso: che è di difficile comprensione.
Sinonimi: complicato, oscuro, sottile.
Esempi: pensiero astruso, formula astrusa, concetto astruso.

Atarassìa: atteggiamento di serenità e imperturbabilità.
Esempi: la sua atarassia è tipica dei grandi, di chi riesce a dominare le passioni.

Avocàre: richiamare a se, assumere su di sÚ.
Sinonimi: arrogarsi, attribuirsi, impossessarsi, impadronirsi, accaparrarsi.
Esempi: avocare a sÚ il diritto di decidere, avocare a sÚ l'emanazione di una legge.

Avùlso: che è isolato o staccato da qualcosa.
Sinonimi: staccato, estraneo, separato.
Esempi: avulso dal proprio contesto sociale.

Avvisàglia: indizio, sintomo; breve combattimento, repentino e tumultuoso.
Sinonimi: accenno, cenno, preavviso, preannuncio, presagio, segnale; scaramuccia.
Esempi: quei dolori furono le prime avvisaglie del terribile male; considerate le reciproche antipatie, l'avvisaglia tra i due gruppi fu inevitabile.

BaccanÓle:festa chiassosa e orgiastica
Sinonimi: gozzoviglia, baldoria, baraccata, 
Esempi: doveva essere una festa tranquilla ed invece Ŕ diventato un baccanale

Baldanz˛so:di cosa o persona sicuro di sÚ che dimostra baldanza, spavalderia
Sinonimi: sicuro, disinvolto, ardito, fiero, baldo, esuberante, arrogante.
Esempi: il suo passo baldanzoso lo rendeva affascinante.

Barcamenarsi: destreggiarsi abilmente senza compromessi, agire con accortezza in situazioni difficili
Sinonimi: destreggiarsi, arrangiarsi, cavarsela, ingegnarsi, arrabattarsi
Esempi: dopo aver perso il lavoro riusciva a malapena a barcamenarsi tra i creditori e i problemi vari

Bècero: uomo volgare, triviale.
Sinonimi: villano, maleducato, cafone, zotico, insolente.
Esempi: persona becera.

Bega: bisticcio - faccenda preoccupante o fastidiosa.
Sinonimi: lite, dissapore, problema, seccatura, grana, fastidio, grattacapo, briga
Esempi: bega amorosa - non volere beghe - cacciarsi in una bega

Bislàcco: essere o comportarsi in modo stravagante.
Sinonimi: stravagante, strano, leggero, bizzarro, balzano, insensato, mattoide, pazzoide. Esempi: avere un cervello bislacco, avere un comportamento bislacco.

Cadùco: che cade presto, che ha breve durata.
Sinonimi: breve, effimero, fugace, precario, labile, perituro, debole.
Esempi: incarico caduco, bellezza caduca.

Càllido: di persona astuta o d'atteggiamento accorto.
Sinonimi: astuto, accorto, furbo, scaltro.
Esempi: agire in modo callido.

Capziòso: che trae in inganno, che tende a sorprendere la buona fede.
Sinonimi: tendenzioso, insidioso, ingannevole.
Esempi: dare una risposta capziosa, piena d'inganni.

Catàrsi: azione di purificazione o rasserenamento.
Sinonimi: purificazione, liberazione, sollievo, rigenerazione.
Esempi: catarsi morale, catarsi spirituale.

Chiòsa: breve spiegazione di una parola o commento di un passo difficile.
Sinonimi: postilla, glossa, commento.

Coartàre: costringere qualcuno a dire o a fare qualcosa contro la propria volontà.
Sinonimi: obbligare, forzare, costringere, violentare.
Esempi: coartare qualcuno a dichiarare il falso.

Commistiòne: atto od effetto del mescolare.
Sinonimi: mescolanza, miscuglio, fusione, mistura.
Esempi: commistione di forze politiche, commistione di stili.

Connivènte: chi è tacitamente d'accordo per il compimento di un atto illecito.
Sinonimi: complice, consenziente, corresponsabile.
Esempi: il parcheggiatore era connivente con i ladri

Contemperàre: conformare o moderare qualcosa.
Sinonimi: adattare.
Esempi: contemperare il bisogno alle possibilità.

Contumèlia: grave insulto, offesa.
Sinonimi: ingiuria, villania, vituperio.
Esempi: coprire l'avversario di contumelie.

Corrìvo: di persona facilona, avventata, eccessivamente compiacente.
Sinonimi: irriflessivo, sconsiderato, sconsigliato, leggero, condiscendente.

Deflèttere: piegare da un lato, deviare dalla strada o dalla rotta; cambiare opinione.
Sinonimi: deviare, piegare, allontanarsi; desistere, recedere, cedere.
Esempi: col suo continuo recedere si trova sempre in posti diversi dove dovrebbe andare; predica bene e razzola male, è un continuo recedere dai suoi ideali.

Desuèto: di cosa disusata, fuori moda, ormai insolita.
Sinonimi: insolito, inconsueto, disusato, disavvezzo, disabituato, dimenticato, obsoleto.
Esempi: usare un termine desueto.

Dettàme: principio o norma seguito e riconosciuto.
Sinonimi: comando, dettato, insegnamento, massima, norma, precetto, prescrizione. Esempi: seguire i dettami della moda, del cuore, della coscienza.

DiÓfano: che lascia passare la luce; delicato.
Sinonimi: trasparente, traslucido; pallido, esile.
Esempi: velo diafano; avere un aspetto diafano.

Digressiòne: allontanarsi dall'argomento principale del discorso; allontanamento da un luogo.
Sinonimi: divagazione, parentesi, svolazzo; deviazione.
Esempi: con un digressione ben studiata è riuscito ad evitare gli elementi più spiacevoli del discorso; operare una digressione su una strada o un percorso.

Dirìmere: porre fine, risolvere definitivamente.
Sinonimi: concludere, risolvere, definire.
Esempi: dirimere una controversia.

Disàmina: osservazione attenta e approfondita di una questione o situazione.
Sinonimi: esame, vaglio, dibattito.
Esempi: passare in disamina una questione.

DiscŔrnere: conoscere distintamente, distinguere
Sinonimi: vedere, scorgere, individuare, riconoscere, 
Esempi: discernere il bene dal male.

Disdòro: vergogna, disonore.
Sinonimi: disonore, vergogna, danno, detrimento, svantaggio, vituperio.
Esempi: ha pronunciato parole a nostro disdoro, era il disdoro del famiglia

Disforìa: stato d'animo d'angoscia e tristezza, alterazione d'umore.
Sinonimi: depressione.

Disquisìre: discutere minuziosamente, con sottigliezza.
Sinonimi: cavillare, dissertare, discutere.
Esempi: gli avvocati amano disquisire, disquisizioni scientifiche.

DissimulÓto: nascosto con finzione, che non si fa trapelare.
Sinonimi: nascosto, mascherato, represso, latente, velato, celato, mimetizzato.
Esempi: il suo rancore nei confronti del capo era mal dissimulato.

Dovýzia: grande abbondanza, ricchezza.
Sinonimi: esuberanza, profluvio, sovrabbondanza, copia.
Esempi: i suoi racconti catturavano per la dovizia di particolari.

Draconiàno: di persona o comportamento severo e rigoroso.
Sinonimi: duro, severissimo, deciso, dogmatico, drastico, perentorio, rigido, rigoroso. Esempi: provvedimento draconiano.

Ed¨le: che si pu˛ mangiare.
Sinonimi: commestibile.
Esempi: fungo edule, pianta edule.

Elucubràre: dedicarsi con impegno ad un'attività intellettuale.
Sinonimi: pensare, immaginare, meditare, elaborare, ponzare, rimuginare, macchinare.
Esempi: elucubrare un progetto, un piano.

Enucleàre: chiarire, spiegare con esattezza, mettere a fuoco una questione o un problema.
Esempi: è uno che riesce ad enucleare i problemi liberandolo da elementi inutili od oscuri.

Epìteto: aggettivo o locuzione che qualifica un nome indicandone le caratteristiche o nome che si attribuisce ad un altro nome per qualificarlo; nome ingiurioso, parola spregiativa.
Sinonimi: aggettivo, soprannome, appellativo; ingiuria, insulto, offesa.
Esempi: Achille piè veloce, Guglielmo il conquistatore; gli hanno rivolto certi epiteti irripetibili.

Esecràre: odiare, avere orrore di qualcosa o qualcuno.
Sinonimi: detestare, aborrire, maledire, disprezzare, disprezzare.
Esempi: una decisione esecrata dalla minoranza, esecrare i traditori.

Esiziàle: che apporta un grave danno.
Sinonimi: dannoso, nocivo, rovinoso.
Esempi: avere un comportamento o esiziale.

Espùngere: eliminare parole e brani da uno scritto o sopprimere da un ruolo.
Sinonimi: cancellare, eliminare, sopprimere, togliere, dispensare, cassare, tagliare.
Esempi: il redattore controlla tutti gli articoli da espungere prima della stampa del giornale.

Evýncere: trarre come deduzione.
Sinonimi: ricavare, arguire, dedurre, desumere.
Esempi: il contenuto dell'articolo si poteva facilmente evincere dal titolo.

Facèzia: spiritosaggine, motto arguto e piacevole.
Sinonimi: lepidezza, celio, scherzo, piacevolezza, arguzia, barzelletta, battuta.
Esempi: non fu ben accolto nel gruppo per le sue facezie di cattivo gusto.

Facinoròso: chi tende a compiere atti di violenza.
Sinonimi: rissoso, ribelle, violento.
Esempi: un gruppo di tifosi facinorosi impedì che la partita fosse giocata.

Fagocitàre: di cosa assorbe, che incorpora.
Sinonimi: assorbire, divorare, incorporare, inglobare, accaparrarsi.
Esempi: le leggi di mercato prevedono le grandi società possano fagocitare le più piccole.

Falcìdia: detrazione, riduzione; strage, sterminio.
Sinonimi: taglio, detrazione, decurtazione, defalco; distruzione, massacro, decimazione
Esempi: i vizi hanno provocato una falcidia del suo immenso patrimonio; l'epidemia ha provocato una vera falcidia di animali.

Fio: pena.
Sinonimi: punizione, castigo, espiazione, scotto.
Esempi: sta pagando il giusto fio per le sue colpe.

Fìsima: piccola mania, idea senza fondamento.
Sinonimi: fissazione, grillo, capriccio, fantasia, mania, ubbia, ticchio, velleità.
Esempi: è così pieno di fisime che con sa cos'è la serenità.

Fomentàre: istigare, incitare qualcosa.
Sinonimi: incoraggiare, spingere, esortare, spronare, stimolare.
Esempi: fomentare odio, fomentare una rissa.

Forbìto: di cosa pulita o cosa elegante e raffinata.
Sinonimi: terso, lucido, curato, acconcio, accurato, raffinato, appropriato. Esempi: per i suoi discorsi in pubblico usava un linguaggio forbito.

Gabellàre: far passare una persona o una cosa per qualcuno o qualcosa che non è.
Esempi: ha offerto un pessimo vino gabellandolo per pregiato vino d'annata.

Genìa: moltitudine di gente abietta, disonesta; discendenza.
Sinonimi: gentaglia, accozzaglia, gentaccia, marmaglia; razza, stirpe.
Esempi: una genia di truffatori

Iattànza: vanto ostentato di se e delle proprie capacità.
Sinonimi: arroganza, presunzione, millanteria, vanagloria, tracotanza, vanteria.
Esempi: la sua iattanza lo rendeva antipatico a tutti.

Idiosincrasìa: particolare sensibilità o intolleranza verso medicinali od alimenti; avversione totale per qualcuno o qualcosa.
Sinonimi: intolleranza; avversione.
Esempi: idiosincrasia per la penicillina; idiosincrasia per una materia scolastica.

Ignàvia: persona pigra, fiacchezza nellĺagire.
Sinonimi: indolenza, pigrizia, infingardaggine, lentezza.
Esempi: la sua ignavia era tale da sembrare addormentato.

ýmprobo: di persona malvagia; di cosa dura e faticosa.
Sinonimi: malvagio, disonesto, tristo; duro, arduo, eccessivo.
Esempi: persona improba; lavoro o fatica improba.

ýnclìto: di cosa gloriosa o di persona illustre.
Sinonimi: illustre, famoso, chiaro, celebre, glorioso.
Esempi: gesto inclito, persona inclita.

Inficiàre: negare la validità o l'autenticità di qualcosa.
Sinonimi: invalidare, infirmare, svalutare.
Esempi: inficiare una firma, inficiare delle dichiarazioni, inficiare un atto giuridico.

Inopinàto: che avviene in modo improvviso e inaspettato.
Sinonimi: impensato, imprevisto, inatteso.
Esempi: nessuno se lo spettava, è un caso inopinato.

Ins¨lso: di qualcuno o qualcosa privo di attrattiva o interesse.
Sinonimi: banale, insignificante, futile, sciocco
Esempi: persona insulsa, discorso insulso

Involùto: di cosa complessa e intricata.
Sinonimi: intricato, complicato, oscuro.
Esempi: pensiero involuto, discorso involuto.

Lacònico: telegrafico, estremamente conciso, di poche parole.
Sinonimi: conciso, sintetico, essenziale, incisivo, stringato.
Esempi: discorso laconico, testo laconico.

Lascìvo: di cosa o persona impudica, licenziosa.
Sinonimi: immorale, scostumato, depravato, licenzioso, lubrico, osceno, peccaminoso. Esempi: discorso lascivo.

Luculliàno: di cosa abbondante, succulenta.
Sinonimi: abbondante, copioso, ricco, sfarzoso, sontuoso.
Esempi: piatto luculliano, pranzo luculliano.

Macilènto: persona debole, pelle e ossa.
Sinonimi: scarno, magro, denutrito, deperito, esangue.
Esempi: il carcere lo ha reso macilento per il duro lavoro.

Machiavèllico: atteggiamento astuto, persona senza scrupoli.
Sinonimi: astuto, furbo, scaltro, senza scrupoli, subdolo.
Esempi: piano machiavellico.

Màdido: di cosa umida, bagnata, intrisa.
Sinonimi: bagnato, umido, umidiccio, rorido, trasudante.
Esempi: fronte madida di sudore, vestiti madidi di pioggia.

Magniloquènte: di stile solenne, ridondante.
Sinonimi: ampolloso, retorico, solenne, fiorito, logorroico, prolisso, verboso.
Esempi: discorso magniloquente.

Manieràto: privo di naturalezza, che manca di originalità
Sinonimi: urbano, formale, artificioso, lezioso, ricercato, leccato.
Esempi: scrittore manierato

Mefìtico: di cosa fetida o malsana.
Sinonimi: puzzolente, infetto, maleodorante, nauseabondo, putrido.
Esempi: aria mefitica.

Misofobýa: timore ingiustificato e ossessivo di insudiciarsi.
Sinonimi: rupofobia
Esempi: Ŕ un vero misofobo. Evita ogni tipo di contatto, anche le strette di mano, per paura di sporcarsi.

Mis˛gino: chi sente avversione per le donne.
Esempi: ha amicizie esclusivamente maschili; comincio a pensare che sia misogino.

Mitridatizzato: immune dal veleno, da ogni evento esterno ritenuto lesivo.
Esempi: tutti gli eventi spiacevoli della sua infanzia lo hanno mitridatizzato.

Nèmesi: giusta vendetta, fato vendicatore.
Sinonimi: evento negativo che si presume debba seguire periodi eccessivamente fortunati a titolo di giusta compensazione
Esempi: la campagna di Russia fu la nemesi di Napoleone

Nicchiàre: mostrare incertezza, esitare di fronte a qualcuno o qualcosa.
Sinonimi: titubare, esitare, tentennare, indugiare, prendere tempo, temporeggiare.

Onnisciènte: dal sapere illimitato, conoscente di tutto.
Sinonimi: coltissimo, sapientone, saccente.
Esempi: a volte sembra onnisciente, ha una risposta a qualsiasi domanda.

Opinàbile: di cosa non certa, discutibile.
Sinonimi: soggettivo, relativo, contestabile, contestabile.
Esempi: tutto quello che diceva era opinabile.

Opulènto: cosa abbondante, ricca; persona formosa.
Sinonimi: fastoso, ricco, sontuoso, abbondante, copioso, sfarzoso, dovizioso. Esempi: classe sociale opulenta; ragazza opulenta dalle grazie giunoniche

Osmòsi: passaggio di fluidi attraverso una membrana semipermeabile; passaggio reciproco d'elementi, notizie ecc.
Sinonimi: scambio, fusione, compenetrazione.
Esempi: tra i due reparti non c'è nessun'osmosi.

Panacèa: Rimedio universale che guarisce tutti i mali, rimedio universale.
Sinonimi: cura, toccasana, medicamento, terapia.
Esempi: trovare la panacea era il sogno di ogni medico dell'antichità

Parco: di cosa modesta o atteggiamento misurato.
Sinonimi: sobrio, frugale, temperante, moderato, misurato, modesto, controllato, modico Esempi: essere parco nel mangiare, essere parco di parole.

Paventàre: avere paura, temere qualcuno o qualcosa.
Sinonimi: diffidare, sospettare, temere, allarmarsi, aspettarsi, preoccuparsi.
Esempi: paventare la morte, paventare i doppiogiochisti.

Pedìssequo: che copia passivamente qualcuno o qualcosa senza apporto personale.
Sinonimi: banale.
Esempi: seguire in modo pedissequo le idee di qualcuno.

Perentòreo: che non ammette repliche o discussioni; che non ammette dilazioni.
Sinonimi: deciso, fermo, categorico; inderogabile.
Esempi: ordine perentorio, risposta perentoria; termine perentorio.

Perniciòso: cosa o persona che reca gravi conseguenze o danni.
Sinonimi: dannoso, nocivo, pericoloso, funesto.
Esempi: consiglio pernicioso, elemento pernicioso.

Peroràre: parlare in favore di qualcuno o qualcosa, prendere le parti.
Sinonimi: difendere, osteggiare, sostenere, patrocinare.
Esempi: perorare una causa

Piaggiare: cercare di sedurre qualcuno con false lusinghe per esserne favoriti e avvantaggiati
Sinonimi: adulare, lusingare, lisciare
Esempi: Ŕ disposto ad utilizzare ogni mezzo: anche piaggiare per lui Ŕ lecito

Pitoccare: chiedere l'elemosina, chiedere qualcosa con insistenza anche umiliandosi.
Sinonimi: elemosinare, mendicare, accattare.
Esempi: se gli affari continuano ad andare avanti cosý sar˛ costretto a pitoccare

Plausìbile: che può essere accettato come vero e giusto.
Sinonimi: accettabile, ammissibile, credibile, pensabile, possibile, probabile, verosimile. Esempi: argomento plausibile, motivo plausibile.

Plenàrio: completo nel numero; di cosa assoluta o totale.
Sinonimi: generale, completo, unanime, universale, pieno; assoluto, totale.
Esempi: riunione plenaria, assemblea plenaria; indulgenza plenaria.

Pleonàsmo: abbondanza d'inutili parole per conferire maggiore efficacia al discorso.
Sinonimi: superfluità, sovrappiù.
Esempi: espressione pleonastica.

PrammÓtica: regola, costumanza prescritta e seguita per consuetudini stabili in materia di relazioni civili e sociali.
Sinonimi: uso, regola, pratica, azione.
Esempi: in situazione d'imbarazzo era solito dare una risposta di prammatica

Preàmbolo: parte introduttiva di un discorso considerata inutile e cerimoniosa.
Sinonimi: introduzione, prefazione, preludio, premessa, presentazione, prologo.
Esempi: trattare un argomento senza tanti preamboli.

Preclùdere: ostacolare, rendere impossibile qualcosa.
Sinonimi: bloccare, interrompere, sbarrare, chiudere, impedire, interdire, ostacolare. Esempi: le raccomandazioni degli altri gli hanno precluso ogni promozione.

Procrastinàre: rimandare ad altro giorno, ad un prossimo futuro.
Sinonimi: differire, dilazionare, posticipare, prolungare, prorogare, rimandare, rinviare. Esempi: procrastinare i pagamenti, procrastinare una decisione, procrastinare i compiti.

Prosopopèa: aria di gravità, pomposità, arroganza.
Sinonimi: boria, presunzione, solennità.
Esempi: la prosopopea dei pedanti.

Protèrvo: arrogante e insolente in modo sfrontato.
Sinonimi: arrogante, petulante, borioso, superbo, insolente, temerario, ostinato.
Esempi: essere un tipo protervo, un modo di fare protervo.

Quid: indica qualcosa di indeterminato  o indefinibile.
Sinonimi: qualcosa
Esempi: nel suo atteggiamento c'Ŕ un quid che non convince.

Raziocìnio: facoltà di argomentare, buon senso.
Sinonimi: ragione, giudizio, ragionamento, logica, ragionevolezza, senno.
Esempi: l'amore è perdita di raziocinio, usare raziocinio.

Redarguìre: rimproverare qualcuno, riprendere per qualcosa.
Sinonimi: rampognare, rimproverare, sgridare, rimbrottare, riprendere, biasimare.
Esempi: è stato redarguito per la sua insolenza.

Refrattàrio: di persona insensibile, che non reagisce allo stimolo.
Sinonimi: resistente, duro, insensibile, ostinato, indocile, renitente, inalterabile, ribelle Esempi: individuo refrattario.

Renitènte: chi rifiuta di fare ciò che si ordina.
Sinonimi: riluttante.
Esempi: essere renitente alla leva.

ReticŔnte: che tace per nascondere qualcosa che dovrebbe dire.
Sinonimi: restio, irresoluto, insincero, impreciso.
Esempi: un testimone reticente, se scoperto, viene punito 

Retrìvo: di chi si oppone all'evoluzione e al progresso.
Sinonimi: retrogrado, reazionario, antiprogressista, antiquato.
Esempi: avere un atteggiamento retrivo.

Ricalcitrare: fare opposizione, resistere, essere riluttante.
Sinonimi: ribellarsi, contrastare, obbiettare, eccepire.
Esempi: ha recalcitrato parecchio prima di decidersi.

Rifulgere: risplendere, brillare.
Sinonimi: splendere, folgorare, sfolgorare, distinguersi, emergere, primeggiare.
Esempi: rifulgere di bellezza, ha un incredibile talento che lo fa rifulgere tra gli altri.

Riluttànte: di persona restia, poco propensa a fare qualcosa.
Sinonimi: dubbioso, maldisposto, restio, tentennante, ritroso, ricalcitrante, renitente. Esempi: ha accettato nonostante fosse riluttante.

Riottòso: di persona litigiosa e caparbia.
Sinonimi: indocile, indomabile, recalcitrante, restio, ribelle, litigioso, attaccabrighe.
Esempi: riottoso all'ubbidienza.

Ritrosýa: caratteristica di chi è restio a fare qualcosa o ad acconsentire a qualcosa; caratteristica di chi è poco socievole.
Sinonimi: resistenza, opposizione, avversione, rifiuto, ripugnanza, riluttanza; timidezza, riservatezza, riserbo, scontrosità.

Rovèllo: tormentoso risentimento interiore, stizza rabbiosa.
Sinonimi: stizza, ira, rabbia, furia.
Esempi: consumarsi per il rovello.

Salàce: di cosa scurrile e indecente; di cosa pungente, mordace.
Sinonimi: lascivo, lussurioso, piccante, salato, spinto, boccaccesco, licenzioso. Esempi: detto salace, storiella salace; ironia salace, frase salace.

SÓpido: cosa gustosa; persona arguta.
Sinonimi: saporito, saporoso, gustoso, gradevole al palato; arguto, spiritoso.
Esempi: vino sapido; sarcasmo da persona sapida.

Sard˛nico: si dice di sguardo maligno, di espressione del volto ironica.
Sinonimi: beffardo, beffeggiatore, amaro, aspro, acido, acre, velenoso, offensivo
Esempi: faccia sardonica

Scevro: privo di qualcosa.
Sinonimi: privo, esente, alieno, spoglio, immune, separato, lontano.
Esempi: essere scevro da responsabilità, scevro da colpe.

Smaccàto: di cosa nauseante o d'atteggiamento esagerato.
Sinonimi: dolcissimo, stucchevole, eccessivo, esagerato, gonfiato, pompato, smodato.
Esempi: torta smaccata, conquistare le persone con complimenti smaccati.

Smargiàsso: chi si vanta attribuendosi qualità eccezionali o di aver compiuto imprese straordinarie.
Sinonimi: bullo, fanfarone, gradasso, spaccone.
Esempi: fare lo smargiasso parlando delle proprie esperienze.

Sofìsma: ragionamento capzioso, argomento fallace.
Sinonimi: cavillo, sottigliezza, paralogismo, pedanteria, sofisticheria.
Esempi: con i suoi sofismi credeva di farla sempre franca.

Speciòso: di cosa di bella presenza, d'aspetto gradevole o di cosa valida solo in apparenza che tende a persuadere.
Sinonimi: apparente, appariscente, allettante, lusinghiero, seducente, ingannevole.
Esempi: pretesto specioso, argomento specioso.

Sperticàto: di cosa fuori misura, esagerata.
Sinonimi: sproporzionato, enorme, esagerato, eccessivo.
Esempi: piede sperticato, naso sperticato, complimenti sperticati.

StanziÓle: che dimora stabilmente in un luogo.
Sinonimi: permanente
Esempi: esercito stanziale.

Stentòreo: si dice di voce forte, potente e chiara.
Sinonimi: roboante, spiegato, tonante.
Esempi: raccontare con voce stentorea.

Stigmatizzàre: criticare vivamente, bollare qualcuno o qualcosa.
Sinonimi: bollare, biasimare, censurare, rimproverare, condannare, criticare.
Esempi: stigmatizzare il comportamento di qualcuno.

Stucchévole: di cosa o persona che infastidisce, che da fastidio o disgusto.
Sinonimi: disgustoso, noioso, fastidioso, nauseante, stomachevole.
Esempi: discorso stucchevole, minestra stucchevole.

Tacciàre: incolpare qualcuno.
Sinonimi: accusare, imputare, addebitare, incriminare, calunniare, vilipendere.
Esempi: tacciare di tradimento.

Traccheggiàre: temporeggiare, perdere tempo.
Sinonimi: tergiversare, indugiare, tirare in lungo.
Esempi: traccheggiare in attesa di una soluzione.

Traversìa: vicenda dolorosa, disavventura.
Sinonimi: avversità, calamità, disdetta, disgrazia, peripezia, sfortuna, sventura, travaglio. Esempi: le traversie della vita.

Travisàre: presentare o interpretare le cose in modo non corrispondente al vero.
Sinonimi: distorcere, alterare, stravolgere, fraintendere.
Esempi: travisare i fatti, travisare la verità.

TriviÓle: estremamente volgare.
Sinonimi: volgare, basso, grossolano, rozzo, villano, cafone, maleducato.
Esempi: quando si comporta in maniera triviale mi vergogno a stare vicino a lui

Turlupinàre: prendere in giro qualcuno beffandolo.
Sinonimi: circuire, frodare, giocare, imbrogliare, incastrare, infinocchiare. Esempi: era così scaltro che lo poteva turlupinare in qualunque momento.

Vàcuo: di cosa priva di significato o di persona priva d'idee e sentimenti.
Sinonimi: vuoto, vano, vacante, sgombro, leggero, privo, mancante, futile, frivolo, sciocco. Esempi: persona vacua, discorsi vacui, mente vacua.

Vanèsio: di persona fatua che si vanta di qualità che non possiede.
Sinonimi: tronfio, vanitoso, fatuo, frivolo, leggero, mondano, salottiero, sciocco.
Esempi: fare il vanesio, sguardo vanesio.

Vaticinàre: predire.
Sinonimi: profetizzare, indovinare, pronosticare, prevedere.
Esempi: vaticinare una sventura, vaticinare una vittoria.

Verecòndia: caratteristica di chi ha timore e vergogna.
Sinonimi: pudore, pudicizia, costumatezza, vergogna.
Esempi: la sua anacronistica verecondia lo emarginava dal gruppo dei suoi giovani amici.

Vièto: che è ormai privo d'interesse e attrattiva
Sinonimi: disusato, abbandonato, superato, sorpassato
Esempi: idee viete, consuetudini viete.

Vituperàre: infamare, offendere gravemente.
Sinonimi: disonorare, infangare.
Esempi: vituperare il proprio nome, la propria patria. 

Vývido: che ha grande vigore, acutezza, che Ŕ particolarmente intenso e brillante
Sinonimi: brillante, luminoso, splendente, scintillante, sfavillante, lucente.
Esempi: colore vivido - luce vivida - uomo dal vivido ingegno

 

Home Page

LE MILLE BOLLE BLU ringrazia per la grafica:

www.graphicsbypennyparker.com/