Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

 

 

Decoupage

Spiegazioni, tecnica e idee

 

Decoupage è una parola di origine francese che letteralmente significa "ritaglio". Infatti, consiste nella decorazione di oggetti con figure ritagliate nella carta. La prima cosa da fare è procurarsi tutto quello che serve, innanzitutto l'oggetto da decorare. Il decoupage è adatto a qualsiasi materiale: dal legno alla plastica, dalla carta al vetro ed anche le pareti. La tecnica rimane la stessa, seppure con qualche piccolo aggiustamento a seconda del tipo di fondo. Poi servono le illustrazioni: possono essere soggetti diversi, ripetuti più volte e possono essere recuperate in mille modi, da carte regalo, vecchie stampe, fotografie, fotocopie, ecc. ma attenzione allo spessore: più è ridotto, migliore sarà il risultato. Siccome si dovranno ritagliare con cura, occorrono forbici (diritte e a punta curva), taglierino e bisturi. Per incollarle, serve invece della comunissima colla vinilica per carta. Si dovrà poi "annegarle" nel flatting, una vernice impermeabilizzante trasparente reperibile in tutti i colorifici. Completano l'occorrente di base i pennelli, almeno uno per incollare ed uno per stendere il flatting, lo scotch removibile ed una matita grassa per le composizioni di prova.

PREPARAZIONE DELL'OGGETTO DA DECORARE

Il decoupage si può eseguire su qualsiasi superficie: legno, ferro, rame, vetro, cartone, ceramica, terracotta, ecc. La preparazione del fondo cambierà a seconda del materiale che può essere impermeabile o poroso. Fanno parte della prima categoria il vetro, la plastica, la ceramica, il legno ed i metalli: nella maggior parte dei casi basta pulire a fondo per esempio con dell'alcool. Tra i materiali porosi c'è il legno: se l'oggetto è di recupero, togliere qualsiasi traccia di cera o di vernice originale con carta vetrata, sverniciatore o ammoniaca. Poi si può lavorare sul fondo così come si presenta, oppure isolarlo con una mano di cementite e quindi procedere alla colorazione con gli acrilici. Se l'oggetto è invece di legno al naturale, (se ne trova un'ampia scelta nei colorifici e nei negozi specializzati in decorazione) basterà una buona carteggiata e poi una spolverata accurata. Ricordate che il tempo dedicato alla pulizia preliminare ed alla preparazione della superficie da decorare non è assolutamente tempo perso, ma è fondamentale per il successo finale.

RITAGLIO DELLE ILLUSTRAZIONI

Scegliere le illustrazioni che si preferiscono e ritagliarle con cura usando forbici normali per i tagli diritti, taglierino o forbicine appuntite per i tagli sagomati, bisturi o taglierino per quelli interni o più difficili. Se si adopera il bisturi o il taglierino è necessario proteggere il piano di lavoro con un tappetino di plastica o con un cartone spesso, su cui si potrà incidere senza rischiare di rovinare il tavolo. Per un effetto più realistico bisogna seguire attentamente i contorni dell'illustrazione anche quando questa richiederà pazienza e precisione.

DECIDERE LA COMPOSIZIONE E TRACCIARNE I CONTORNI

Prima di incollare bisogna decidere dove collocare il motivo decorativo e, se formato da più elementi, comporlo. Si può fissare a mano a mano i ritagli con lo scotch removibile (che quindi si può attaccare e staccare più volte senza danneggiare nè la carta dell'illustrazione nè il fondo). Quando si è deciso, si segna con la matita sull'oggetto da decorare i contorni delle illustrazioni. Staccare quindi i motivi e disporli sul tavolo in modo da averli nell'ordine in cui andranno incollati.

STENDERE LA COLLA SUL RETRO DELLE ILLUSTRAZIONI

In una tazza diluire la colla con acqua: la proporzione può variare da 4 a 5 parti di colla e 1 di acqua, a seconda della porosità della carta. Con un pennellino, più o meno grande a seconda delle dimensioni delle illustrazioni da incollare, spennellare la colla sul retro del primo disegno.

INCOLLARE IN POSIZIONE LE ILLUSTRAZIONI E SPENNELLARE DI COLLA ANCHE DAVANTI

Incollare in posizione, entro i contorni tracciati precedentemente con la matita,  il primo disegno e, con il pennello o con le dita, eliminare con cura bolle d'aria e grinze, premendo a partire dal centro verso l'esterno. Usare molta delicatezza per evitare di strappare la carta che, bagnata di colla, diventa più fragile, ma accertarsi che i bordi siano ben fissati. Ripassare quindi il pennello imbevuto di abbondante colla diluita su tutta l'illustrazione. Non abbiate paura di abbondare con la colla che, asciugandosi, diventerà trasparente. Stenderla però in modo uniforme per evitare irregolarità. Ripetere l'operazione per tutte le illustrazioni che compongono il motivo scelto.

SPENNELLARE DI COLLA TUTTO L'OGGETTO

Completata la composizione, spennellare di colla tutto l'oggetto, anche le parti  non decorate. Stendere la colla (sempre diluita) con pennellate uniformi: asciugandosi creerà una pellicola trasparente che avvolgerà tutto l'oggetto. Questo impedirà il formarsi di macchie antiestetiche quando si passerà il flatting. Ora lasciare asciugare perfettamente.

RIFINIRE CON NUMEROSE MANI DI FLATTING

E' questa la fase finale del decoupage. Quando la colla è completamente asciutta, passare una prima mano di flatting trasparente su tutta la superficie. Lasciare asciugare (ci vorranno alcune ore anche 12) e quindi procedere con una seconda mano. Ripetere l'operazione più volte assicurandosi sempre che l'asciugatura sia completa. E' possibile applicare un numero infinito di mani di vernice, che ha  il compito di proteggere ma soprattutto di rendere la superficie completamente liscia, con i ritagli perfettamente "annegati" in essa, in modo che sembrino dipinti. Ricordate che anche il flatting trasparente dà una leggera velatura ambrata. Per questo motivo, un fondo bianco assumerà una leggera tonalità di beige.

 

Home Page

LE MILLE BOLLE BLU ringrazia per la grafica:

www.graphicsbypennyparker.com/