Il baco da seta

 

Se frugate nei cassetti della mamma, quasi certamente, troverete qualche camicetta o foulard di seta. Ma vi siete mai chiesti da dove arriva questo magnifico tessuto morbido, prezioso e luccicante? Sapete forse come si produce? 

Il segreto della seta lo custodisce un essere piccolo piccolo ma molto laborioso: una creaturina che di mestiere fa l'imprenditore e che come "macchinari" per la produzione non ha altro che la sua bocca. E' il baco da seta, un insetto originario della Cina, che molto molto tempo fa (nel Cinquecento) stato "importato" anche in Europa.  

Ma come fa il baco, cuccioletto di pochi centimetri, a fabbricare la seta? Il baco, detto anche bombice, figlio di una falena (cio una grossa farfalla). Mamma falena dopo aver scelto un posto riparato tra i rami di un gelso (delle cui foglie i bachi vanno matti), depone 300 o 400 uova bluastre e per essere sicura che non cadano le attacca al tronco dell'albero con una sostanza gommosa che produce lei stessa. Dopo una decina di giorni le uova cominciano ad aprirsi e ne vengono fuori dei piccolissimi bachi lunghi circa mezzo centimetro. 

Appena nati, i piccoli si attaccano subito alle foglie (non gli sembra vero di avere tanto cibo a loro disposizione!) e nel giro di sei settimane diventano abbastanza grandi da poter andare a "vivere da soli". Cos cominciano a costruirsi la casa. Non usano mattoni n legno, ma una sostanza che loro stessi producono: una specie di saliva molto viscosa che emettono dalla bocca e che a contatto con l'aria diventa solida, formando un filo. 

Con questo filo i piccoli bachi si avvolgono completamente: alla fine ne ottengono un bozzolo ovale, una specie di casetta nella quale stanno al calduccio per un paio di settimane. Finito il periodo di crescita, i bachi si trasformano in falene ed escono dal bozzolo, spezzandolo. Quella che per loro un'ex casa, ormai inutilizzabile, per noi uomini davvero preziosa: proprio da l infatti che si ricava la seta, con un processo molto complicato e lungo che un tempo si faceva manualmente mentre adesso affidato ai macchinari delle industrie. 

Il bozzolo viene scaldato in acqua bollente, ripulito e filato in tante fibre che poi vengono intrecciate tra loro per rendere il filo pi resistente. I fili vengono poi tessuti ed ecco la magnifica seta! Naturalmente la seta grezza bianca, ma si pu colorare secondo i propri gusti. La storia della seta nata in Oriente, soprattutto in Cina. L nascevano i gelsi bianchi su cui le falene deponevano le proprie uova e fin l arrivato Marco Polo percorrendo la strada verso Oriente che poi passata alla storia come "la via della seta".

  

Home Page

LE MILLE BOLLE BLU ringrazia per la grafica:

www.graphicsbypennyparker.com/