Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

IL MOVIMENTO STUDENTESCO DAL 68 AD OGGI


IL '68

Sin dai primi anni 60 si creò un Italia un forte movimento studentesco , l' unico (a tuttoggi) a resistere per vent'anni . Non c'era studente che non si riconoscesse e allocasse in un area politica . C'erano i leninisti di L.C. (Lotta Continua) , gli Stalinisti dell' M.S. (Movimento Studentesco) , i maoisti di S.P. (Servire il Popolo) , gli autonomi di Aut.Op. (Autonomia Operaia) , gli operaisti di A.O. (Avanguardia Operaia) e di Pot.Op. (Potere Operaio) , i picchiatori fascisti dell' M.S.I. (Movimento Sociale Italiano) . Erano i tempi della Guerra Fredda , della guerra in Vietnam , in Cambogia , in Korea , in Africa . E tutto questo avveniva quando Cuba era già stata dichiarata repubblica socialista , l' Unione Sovietica festeggiava i suoi primi 60 anni , in Cina si sperimentava con successo la Rivoluzione Culturale , tutto il Sud America era in lotta contro i regimi fascisti e in Europa e in America si cominciavano a vedere i primi segni del movimento pacifista più grande di tutti i tempi . Il mondo sembrava veramente tingersi di rosso . L'Italia non faceva eccezione . Nel dopoguerra si era sfiorata la rivoluzione e , nonostante il dilagare della mafia democristiana , le idee collettiviste erano molto seguite dai braccianti e dagli operai prima, dagli studenti e intelletuali poi . Il movimento però non ebbe vita facile . La polizia e i fascisti facevano a gara a chi picchiava più forte i ragazzi che manifestavano .

Per la prima volta,gli studenti reagiscono alla violenza della polizia e caricano ripetutamente la celere fino a farla fuggire . Siamo a Valle Giulia (ROMA) 1-3-1968

I picchiatori dell' MSI non gradiscono. Vogliono vendicare i poliziotti sconfitti il giorno prima a Valle Giulia , si presentano così davanti all' università occupata per tentare di cacciare gli occupanti. La polizia li lascia fare . E' il 2-3-1968 .

Gli studenti occupanti non se lo fanno ripetere . Usciti in massa riescono a sbaragliare i fascisti che si vedono costretti alla fuga .

Vista la brutta parata , i militanti missini si rifugiano nella Facoltà di Legge e cominciano a lanciare oggetti sulla folla sottostante . Riusciranno a colpire Oreste Scalzone che si fratturerà la colonna vertebrale .

Il movimento degli studenti continuò a lottare con tenacia fino alla seconda metà degli anni 70 .

A un certo punto , qualcosa cambiò . L' M.S. (Movimento Studentesco) cominciò a sfaldarsi , l'impegno politico era sempre minore e l'amore per le botte & le mazzate (date e ricevute) sempre maggiore . Con la violenza si era arrivati ad un punto di non ritorno . Ogni occasione era buona per menarsi ... L.C. (Lotta Continua) , intanto si era scissa a causa di un "correntone" femminista che ne compromise la funzionalità fino a scioglierla completamente . Pot.Op. (Potere Operaio) , sempre più partitizzato e gerarchizzato , si era sciolto e si era trasformato nel partito D.P. (Democrazia Proletaria) . I maoisti di S.P. (Servire il Popolo) cominciavano a menarsi tra di loro per attriti interni e molti cominciarono a strizzare l'occhio alla destra per poi divenire veri e autentici Nazi-Maoisti . In mezzo a tutto questo clima di casino e di violenza i fascisti dell' M.S.I. (Movimento Sociale Italiano) si sbizzarrivano ed erano liberi di picchiare (e spesso uccidere) tranquillamente . Innumerevoli furono i casi di studenti freddati dai fascisti con un colpo di pistola alla testa , oppure picchiati selvaggiamente con spranghe e coltelli . Scontri tra fascisti e comunisti si verificavano ogni giorno e non passava settimana senza che un militante comunista morisse o una sede dell ' MSI fosse incendiata . Il contesto era ottimo per il germogliare del terrorismo . Militanti fascisti compivano omicidi e piazzavano bombe per poi dare la colpa ai comunisti . I comunisti non erano da meno . Gli irriducibili del movimento (ormai morente) sfogavano tutta la loro rabbia costituendo le B.R. Le BRIGATE ROSSE . Ormai il 68 era definitivamente in soffitta ...


IL '77

Nel '77 , con lo scioglimento di tutti i gruppi in cui si erano collocati , gli studenti ebbero un periodo di sbandamento che li portò ad agire in maniera piuttosto disordinata benchè sempre costante . Il movimento si distanziò dagli studenti medi collocandosi di più verso le università . Il '77 è infatti il periodo delle occupazioni delle università e delle Case Okkupate . Ma è anche un periodo caratterizzato dalla violenza . La rabbia accumulata nelle lotte del '68 esplodeva ora fortissima negli scontri con la polizia e i fascisti che (questo però si scoprì dopo) erano sempre più spesso in combutta tra di loro .

Un università occupata
Un scontro in piena Bologna (foto di Gaetano d'Amico)
Un corteo di autonomi

GLI ANNI '80 E LA PANTERA

Durante tutti gli anni '80 la lotta non si arrestò mai benchè fosse ormai contaminata dal terrorismo vero , ma anche dal terrorismo di stato . Ad ogni modo gli studenti non erano più i protagonisti della scena politica . Il Movimento della Pantera è l' ultimo dei grandi movimenti studenteschi , queste ultime battaglie si combatterono nelle università . Tutte le università italiane furono occupate . Le vittorie della Pantera gettarono le basi della "autonomia" che caratterizzerà i tempi successivi .

Il simbolo del Movimento della Pantera . Ancora oggi lo si vede disegnato in alcuni muri di qualche università .

 


GLI ANNI '90 E LA FINE DEL MOVIMENTO

Nella prima metà degli anni '90 (erano passati solo un paio d'anni dalla fine del movimento della Pantera) avviene un cosolidamento delle attività dislocate sul territorio . Cessano di esistere i Movimenti e ogni regione , ogni città , ogni realtà politica comincia a pensare per sè . Questo lo si può vedere come un fenomeno negativo se osservato in un ottica "nostalgica" che sente la mancanza dei movimenti , benchè , dal punto di vista pratico si rivelò una "scelta" che salvò ciò che rimaneva dell'ideologia collettivista negli studenti. I Centri Sociali divennero il perno attorno a cui girava l' Autonomia e l' Autorganizzazione. Ma l'ala stuentesca , sempre più marginata e marginale , perse importanza . In questo clima di dispersione e di crisi nacquero e si consolidarono associazioni come l' U.D.S. (unione degli studenti) , collocabili nell'area moderata del P.D.S.  Anche l' U.D.U. (unione degli universitari) e gli Studenti.net (vicini alla C.G.I.L.) riuscirono e riescono tuttora a raccogliere sotto le loro bandiere buona parte degli studenti . Ma anche i fascisti si riorganizzano . Con lo scioglimento dell' M.S.I. molti militanti dell' estrema destra si ritrovarono per qualche tempo smarriti . Ma a riorganizzarne le file ci pensarono Fiore e Morsello . Dopo la morte del secondo , Fiore rientrò , dopo una lunga latitanza in Inghilterra (dove si era stabilito , aspettando che le acque si calmassero . Diversi processi erano in corso , infatti , in Italia  dove è imputato per svariati reati) . Tornato in patria fondò l'organizzazione neo-nazista che diventerà tristemente nota col nome di FORZA NUOVA . Molti saranno gli studenti che , con gli anni , si iscriveranno , e non passerà anno senza che questi non uccidano un immigrato o non si rendano responsabili di azioni vili come il pestaggio (20 contro 1) di militanti di sinistra , violenze di ogni tipo contro neri , ebrei , femministe e omosessuali . Per fortuna , però , il loro operato non riesce a intaccare l'azione quotidiana dei collettivi studenteschi . Sono ancora loro , dunque , a portare gli studenti in piazza , oggi come 40 anni fa . I contenuti saranno cambiati , ma la forza con cui si gridano gli slogan e si cantano le canzoni non è diminuita . E non diminuirà mai .

Un corteo "moderno".Si vedono bandiere di ogni tipo . Dal classico CHE alle bandiere rosse/nere dell' Anarchia , passando per le bandiere della pace e delle singole organizzazioni . Col tempo, le differenze tra realtà politiche di una stessa area si sono fatte sempre meno problematiche , rendendo possibile cortei di notevole grandezza e numero di contenuti .

Una manifestazione di Forza Nuova . Nella foto si può constatare l'età dei manifestanti . Forza Nuova infatti si è dimostrata abbastanza abile nel far marciare , sotto i propri vessilli , studenti delle scuole superiori , ma anche delle medie .