Jìnd'a Palèise (Dentro a Palese)

 

E' il cuore di Palese, la parte centrale che si articola lungo corso Vittorio Emanuele II strada principale del rione e di tutta Palese ove si trovano la maggior parte degli esercizi commerciali e gli uffici pubblici.  

Le strade del rione

Via Cesare Battisti, Piazza Magrini, Corso Vittorio Emanuele II e i suoi vicoli, Via Garibaldi (questa strada è detta abbàssce a la chiangate  perchè in passato la via era lastricata di chianche), Via Caputo, Via Indipendenza, Via Principe Umberto con il largo che lo precede detto nnanz'a la taràndue, Via Generale Vacca, Via Duca d'Aosta (fino alla stazione FF.SS.), Via Lovergine, Via Gino Priolo.  

 

Si trovano nel Rione

Lungo Corso Vittorio Emanuele II si trovano, scendendo da Piazza Capitaneo, l'ufficio dei Vigili Urbani, la sede della I Circoscrizione (ad angolo con Via Gino Priolo); al civico 104 una lapide ricorda la casa che diede i natali al Generale dei Carabinieri Giovanni Vacca (1905-1964); proseguendo si trova il Comitato Festa Patronale "San Michele Arcangelo" e il "Centro Studi Tradizioni Palesine"; al civico 61 una lapide ricorda la morte del concittadino Francesco Macina perito nel 1887 nell'eccidio di Dogali in Etiopia; la Società di Mutuo Soccorso "Principe Umberto"; l'Ufficio Postale. In Piazza Magrini si trova la chiesa di San Michele Arcangelo, sulla destra una lapide posta il 23/10/1920 ricorda la morte avvenuta il 7 aprile 1918 del capitano aviatore Nicola Maiorano; di fronte alla parrocchia si trova la palazzina Maiorano; ad angolo tra corso Vittorio Emanuele II e Via Duca d'Aosta si trova la scuola elementare "Duca d'Aosta"; sempre su questa via si trova la stazione delle FF. SS. e il Monumento ai Caduti

La palazzina Maiorano
La sede della SocietÓ "Principe Umberto"

La parrocchia San Michele

all'incrocio di Via Modugno, via Duca d'Aosta, corso Vittorio Emanuele II e Via Macchie c'è la casa canonica su cui sono presenti due lapidi: la prima del 30/4/1922 è alla memoria dei figli di Macchie periti durante la Grande Guerra; mentre la seconda, più recente, del 14/4/1974 ricorda la posa dell'orologio della vecchia chiesa acquistato dal vice podestà Angelantonio Maiorano (1880-1939); in via Gino Priolo c'è la piazza del Mercato e in vico corso Vittorio Emanuele II la scuola materna "La Caravella".