Villa Longo

 

Fu edificata nel 1844, come attestato da una lapide, su commissione del dottor Nicola Longo (1789-1877), medico di Modugno che visitÚ il re delle Due Sicilie Ferdinando II di Borbone, quando nel 1859 venne a Bari e fu colpito da un ascesso al femore. Il medico si meritÚ la riconoscenza del sovrano che gli fece dono di una tabacchiera cesellata con il monogramma reale in brillanti. La villa Ť a due piani, con un prospetto color rosa pastello. A piano terra vi Ť l'ingresso ad arco e due finestre con architrave; al primo piano vi sono tre finestre senza architrave; vi Ť un piccolo terrazzo con nel tratto centrale un'inferriata a mo' di balaustra ornata con un'anfora. Alla villa Ť annessa un piccola cappella dedicata alla Madonna del Carmine.