Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Il Cernit è una pasta sintetica per modellare dalle caratteristiche eccezionali: è duttile, elastico e ha una meravigliosa lucentezza. Il Cernit è disponibile in 6 versioni: Cernit Number One dalla lucentezza di porcellana, Cernit Glamour perlati, Cernit Glamour Neu colori metallici, Cernit Nature's Colors New nei colori della natura, Cernit Neon Light fluorescenti e fosforescenti, Cernit Doll Collection per creare bambole con il Cernit. Tutti i colori si possono mescolare tra di loro per ottenere infinite tonalità diverse, si induriscono facilmente in forno e si possono usare in combinazione con altri materiali. Il Cernit, una volta cotto, diventa resistente a lungo, può essere utilizzato per ottenere sia oggetti semplici che artistici, la lavorazione può essere eseguita con gli utensili più semplici, come i coltelli, gli stuzzicadenti e tutto quello che troviamo in casa normalmente. Le regole per una corretta lavorazione del Cernit sono:

1) Lavare bene le mani e pulire il piano di lavoro, peluzzi e macchie non vanno più via dal Cernit.

2) Il Materiale reagisce alle temperature: il calore lo rende più malleabile, il freddo lo indurisce rendendolo più facilmente strutturabile.

Prima di utilizzarlo, quindi, è meglio manipolarlo a lungo perché il calore delle mani lo riscalda e ammorbidisce facilmente, mentre se non è ben ammorbidito, oltre a riscontrare difficoltà nella lavorazione (si sbriciola) potreste, una volta cotto l'oggetto, riscontrare delle crepe. Si può anche riscaldarlo per qualche minuto in forno per farlo ammorbidire intorno ai 35-45°C, ma facendo molta attenzione perché una scorretta esposizione al calore potrebbe indurire troppo il Cernit fino a renderlo inutilizzabile perché ormai cotto. Spesso dopo averlo manipolato troppo può risultare appiccicoso, soprattutto in estate, quindi si può lasciare qualche minuto in freezer ad indurirsi o si può usare un po' di Borotalco sulle mani e sul piano di lavoro. Per togliere eventuali impronte digitali o per separare le parti si usa poca acqua fredda. Lasciato esposto all'aria non asciuga, dovrebbe però comunque essere conservato in un luogo fresco, va bene anche una scatola di cartone conservata in un luogo non troppo esposto al sole. Il Cernit, come già accennato, necessita di cottura in forno per indurire a temperatura tra 100 e 130°. Il tempo di cottura varia tra i 10 e i 30 minuti, a seconda della grandezza e dallo spessore degli oggetti. Nei forni termoventilati indurisce a 100°. Non utilizzate mai il Cernit con il forno a microonde. Fate molta attenzione perché  troppo cotto cambia colore, ma l'esperienza vi aiuterà, fate magari qualche prova prima di cuocere oggetti importanti a cui tenete. Vi consiglio di non utilizzare lo stesso forno di casa, perché, se usato male, può sprigionare vapori tossici e comunque l'odore del Cernit rimane facilmente attaccato alle pareti del forno caratterizzando poi le vostre pietanze! Potrete però comprare un piccolo forno elettrico, tipo quello Scaldavivande, un termostato e usarli solo per il Cernit, avrete così anche la comodità di tenere il forno vicino al piano di lavoro tenendo sott'occhio la cottura.  Oggetti molto piccoli e non delicati si possono cuocere anche facendoli bollire in un pentolino, adagiate gli oggettini in un passino a rete fina e non metallica e poi immergete il passino in un pentolino con acqua fredda, fate riscaldare l'acqua fina a farla bollire dopo di ché aspettare qualche minuto a seconda dello spessore dell'oggetto e poi estrarre il passino e lasciare raffreddare gli oggetti in un piano pulito. Il pentolino e il passino non dovranno più essere utilizzati per cucinare. Il Cernit cotto può essere rifinito con la carta vetrata e può essere anche intagliato, segato, lisciato, dipinto e decorato nei modi più svariati. Per dipingerlo sono consigliati colori ad acqua, acrilici e cosmetici in polvere. Il colore si può fissare poi con una vernice trasparente, ne esiste una prodotta proprio per il Cernit. Vernici a spruzzo, lacche metalliche e smalti non sono adatti poiché danneggiano la superficie. Spero di avervi detto abbastanza, in seguito aggiungerò altri trucchetti, ma ripeto, l'esperienza insegna, quindi mettetevi sotto e Buon Lavoro!

Premendo i pulsanti vi si apriranno nuove pagine!