Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

domenica 09 febbraio 2014 22.37.59

 

 

 

Tutti gli episodi di neve dal dicembre 1990 ai giorni nostri

 

La carrellata inizia dal dicembre del 1990 in quanto è da allora che rilevo le situazioni meteorologiche qui a Barlassina. Presenterò in breve tutte le giornate di neve con accumulo e di sola comparsa fino ai giorni nostri, corredate anche da foto che ritraggono i diversi episodi. Purtroppo nel repertorio fotografico manca qualche evento nevoso ma sicuramente i più importanti e memorabili saranno presenti.

Inverno 1990/91

La neve nel mese di dicembre 1990 si fa vedere in più di un'occasione ma sicuramente l'episodio più importante è quello a cavallo tra i giorni 8 e 9. A Barlassina nevica dalle ore 21 circa del giorno 8 e termina intorno le 12:30/13 del giorno successivo, con prima parte della nevicata di intensità piuttosto debole che ne ritarda l'accumulo al suolo e fase terminale a tratti mista a pioggia, prima della sua definitiva sostituzione nel pomeriggio. Al suolo accumulano 15cm*.

Mattina del 9 dicembre 1990 - nevicata in corso e circa 15cm al suolo

Dati nevicata 8-9 dicembre 1990

Ora inizio 8 dicembre alle 21 circa
Ora fine 9 dicembre alle 12:30/13 circa
Temperatura minima -1°C
Temperatura massima +1°C
Accumulo 15cm

La neve torna a farsi vedere ma senza accumulo nella giornata di Natale. La temperatura del mattino è attorno ai -2 e verso le 9 del mattino cadono ad intermittenza fiocchi di neve per circa un'oretta. Dopo una giornata coperta la neve torna a cadere molto debolmente verso le ore 19 ma anche qui si tratta di un fenomeno temporaneo. Anche la giornata di S.Stefano trascorre all'insegna del cielo coperto e la neve torna a cadere dopo le 22 con valore termico di 0°. A tratti i fiocchi assumono anche dimensioni piuttosto importanti ma in linea generale si tratta di un lieve episodio pur protraendosi a tratti fino alle prime ore del mattino. Nessun dato su accumuli.

Breve ed insignificante episodio di nevischio in data 7 gennaio poi un breve episodio di neve si presenta nella giornata del 31 gennaio '91. Il fenomeno cade con valori compresi tra -1 e 0° dopo un periodo piuttosto freddo soprattuto di notte ed al suolo si forma un leggero strato bianco nonostante l'intensità non eccezionale. Tra il 5 ed il 10 febbraio invece si registreranno 6 giorni consecutivi di neve. Il primo nella nottata 5-6 febbraio e mattinata del giorno 6 arriva grazie ad una goccia molto fredda che si sposta in moto retrogrado colpendo anche le regioni del Nord. Neve inizialmente con -2° fino a scendere ad una minima di -6°C! Al suolo non accumula molto, l'episodio si presenta debole in quanto il grosso del nucleo freddo era diretto al centrosud, Nord preso solo di striscio. Nuova comparsa di neve la sera del 7 febbraio, stavolta cade in modo deciso e fitto fino alle prime ore della notte. Il terzo episodio nevoso si registra tra il 9 ed il 10 febbraio, stavolta ad opera di una perturbazione da ovest, non molto intensa ma che accumula circa 10-12cm.

 10 febbraio 1991 - neve debole in corso e 10-12cm al suolo

Dati nevicate di febbraio 1991

Data Temperature Accumulo
5-6 febbraio 1991 -2°C/-6°C 2-3cm
7-8 febbraio 1991 -4°C/-6°C 9-10cm
9-10 febbraio 1991 +0°C/-2,5°C 10-12cm

L'inverno con un nuovo e degno episodio nevoso torna addirittura nel mese di aprile, esattamente il giorno 17. Dopo una temperatura che in mattinata supera i +10° entra un nucleo molto freddo artico nel pomeriggio provocando notevoli contrasti sul Nord Italia dove nei giorni precedenti era "scoppiata" la primavera. In poche ore la temperatura crolla a 0°C e nel pomeriggio cade la neve anche in pianura!

17 aprile 1991 - foto scattata nel pomeriggio quando il rovescio di neve iniziava ad imbiancare ogni superficie e la temperatura era prossima allo zero

Inverno 1991/92

L'inverno 1991/92 non ha molto da segnalare sotto il profilo neve. Gli unici episodi li si registrano nei giorni  7 dicembre e dal 20 al 23 gennaio.

Il 7 dicembre si tratta di un fenomeno passeggero di acqua e neve in mattinata con temperatura attorno a +1°C.

I giorni 20 e 21 gennaio la neve fa la sua apparizione ad intermittenza tra il mattino ed il pomeriggio, a tratti sotto forma di nevischio ed a tratti più intensa ma senza accumuli. Nella notte 21-22 gennaio una leggera spolverata ricopre di bianco tutte le superfici, per il resto il cielo rimane coperto e la temperatura si mantiene molto bassa anche durante il giorno. La nevicata più significativa avviene nella mattinata del 23 gennaio quando un minimo sul Tirreno sospinge fin sul Nord Italia un ramo perturbato provocando episodi di neve. L'aumento termico è vistoso e si passa dai -2,5°C del primo mattino fino ai +1° del primo pomeriggio quando la neve cede il posto alla pioggia. Tuttavia il forte rovescio avutosi nel mattino ha depositato al suolo circa 4-5cm di neve a metà mattinata quando poi l'aumento termico ha provocato dapprima la caduta di neve molto bagnata che non ha più attecchito e poi, come detto sopra, la trasformazione in pioggia.

22 gennaio1992 - la lieve spolverata della notte 21-22 gennaio ha lasciato al suolo un leggero velo di neve

23 gennaio 1992 - metà mattinata, neve molto fitta e fiocchi di grosse dimensioni. E' il momento migliore della giornata e, per gli appassionati di neve, di tutto l'inverno

Inverno 1992/93

Altro inverno piuttosto scadente, ancor più di quello precedente che già poca neve aveva regalato. Un unico episodio di neve datato 2 gennaio 1993 e un pomeriggio di neve mista ad acqua il giorno 28 febbraio.

Quella del 2 gennaio arriva grazie ad un nucleo gelido proveniente dalla Russia che nel suo cammino verso l'Italia centrale arriva a toccare marginalmente anche le regioni settentrionali. A Barlassina cade la neve nel pomeriggio per la durata di un paio d'orette e temperature rigidissime comprese tra -3 e -5°C!

2 gennaio 1993 - ore 16 circa, in atto nevicata con valori sui -4°C, purtroppo di breve durata. Accumulo massimo di circa 1cm

Per quanto riguarda l'episodio di febbraio si è trattato, come detto sopra, di alternanza di pioggia e neve con temperature tra i +3° ed i +1° durante i rovesci che hanno portato la caduta dei fiocchi di neve. Ancor più trascurabile l'episodio del 2 marzo '93 quando, assieme alla pioggia, cadde qualche goccia ghiacciata sparsa con temperatura sui +4°C...

28 febbraio 1993 - nel pomeriggio a tratti la pioggia viene sostituita dalla neve, come mostra la foto sopra

 

 

* nota bene - gli accumuli indicati sono accumuli totali e non giornalieri, soggetti quindi al fenomeno della compressione in molti casi e di conseguenza non rilevano il vero quantitativo di neve caduta

   

dal 14 marzo 2004

Clicca qui per accedere alla seconda parte del reportage

Inverno 1990-91    Inverno 1991-92    Inverno 1992-93    Inverno 1993-94    Inverno 1994-95    Inverno 1995-96    Inverno 1996-97    Inverno 1997-98    Inverno 1998-99    Inverno 1999-00    Inverno 2000-01    Inverno 2001-02    Inverno 2002-03    Inverno 2003-04    Inverno 2004-05    Inverno 2005-06    Inverno 2006-07    Inverno 2007-08    Inverno 2008-09    Inverno 2009-10    Inverno 2010-11    Inverno 2011-12   Inverno 2012-13    Inverno 2013-14

Tabelle riassuntive